17 Luglio 2019
icona Facebook icona Twitter icona Instagramicona Youtube


[]


[]

La leadership nello sport

15-03-2019 09:36 - News
Leader deriva dalla parola inglese “to lead”, tradotto guidare, ed indica tutte quelle figure che ricoprono posizioni di vertice od apicale in un determinato gruppo sociale. Non esiste però a parte la definizione precedente una teoria veramente unanime al riguardo, sia rispetto alle naturali differenze culturali che esistono al mondo sia per quanto riguarda le variabili temporali del leader (il boss degli anni ‘60 non è lo stesso dei giorni nostri).

Esiste come spesso accade in branche psicologiche od economiche una sorta di biologia al riguardo. Si osservano fenomeni piccoli e grandi, si fanno ricerche e poi si enuncia una tesi da far convalidare ai pari. Naturalmente per quanto grandi possono essere alcuni studi rifletteranno sempre tendenze, usi o costumi dell’epoca o del contesto sociale analizzato, seppure la validità di questi studi è generalmente riconosciuta e valida a livello mondiale. Tutto questo per dire cosa? Non esiste una soluzione univoca, non esiste un tipo di leader valevole sempre, non esiste in sostanza il leader perfetto, almeno per tutti.

Inoltre come anche vedremo successivamente non esiste un unico leader all’interno dei gruppi. Possono essercene anche molteplici a seconda del contesto e della divisione dei compiti.

Tuttavia esistono molti punti in cui gli studiosi sembrano convergere: cosa fa il leader e la distinzione tra “Leader FORMALE” e “Leader INFORMALE”.

Cosa fa il leader?
Ci sono moltissimi studi che analizzano cosa fa veramente il leader all’interno del gruppo e chi sia. Alcuni affermano che il leader sia colui attorno al quale ruoti il gruppo, senza il quale non esisterebbe alcun gruppo. Altri che sia il creatore del consenso o dell’influenza all’interno del gruppo ( molto in voga negli anni ‘50/’60). Altri che abbia particolari tratti (vedi Teoria dei tratti) e che quindi non tutti possano farlo. Ancora che sia chi persuade anche in maniera coercitiva gli elementi oppure ha potere rispetto agli altri riuscendo a raggiungere certi obiettivi. Avanti, alcuni studi vedono il leader come effetto dello stare insieme piuttosto che una causa e che quindi ogni gruppo ne partorisce automaticamente uno. Poi chi dice che è ogni individuo interagendo con altre persone o con un gruppo gioca un ruolo, solitamente diverso, dagli altri individui. Infine quella che dice che il leader è necessario ad ogni struttura e senza la quale la struttura non può reggersi.

Molte teorie (e non sono tutte), ma tutte più o meno concordano su un punto. Il leader è colui che con le proprie idee o col proprio comportamento induce negli altri un cambio di comportamento. Questo in virtù del fatto che al leader viene riconosciuta la capacità di scelta sia dei principi che dei comportamenti.
E qui si potrebbe aprire un mondo di ragionamenti. Innanzitutto il fatto che questa è una relazione sociale e non biologica

Le tipologia di leader
Il leader formale è spesso una persona imposta da un’altra autorità o che “eredita” la carica per compiti di direzione, pianificazione, controllo, supervisione, etc. Di solito è quello che nella cultura lavorativa è il “boss”, il “capo”, cioè una persona riconosciuta come ricca di autorità ma non di autorevolezza all’interno del gruppo.

Il leader informale è una persona che deriva direttamente o indirettamente da dinamiche di gruppo, un riferimento tra i pari, una sorta di “primum inter pares” per dirla alla latina. Una persona non calata dall’alto ma che è riconosciuta spesso come portavoce dei bisogni del gruppo. Questa tipologia è quella che oggi si cerca maggiormente nel leader stesso, cioè una persona autorevole piuttosto che autoritaria.

Alle volte questi due leader si fondono nella stessa persona, a volte sono in contrasto, altre in armonia. Dipende molto dalle dinamiche di gruppo e di lavoro.

Per rendere ancora più chiara questa distinzione pensiamo proprio allo sport. Esistono quelli che si definiscono Leader Motivazionali o Leader Operazionali

I leader motivazionali sono persone riconosciute dal gruppo, che lo uniscono e lo saldano insieme, a cui ti appoggi quando hai problemi personali magari, a cui racconti la tua giornata, a quello che in gergo tecnico si chiama rapporto di amicizia (o presunto tale).

I leader operazionali sono persone riconosciute dal gruppo per il loro problem solving, cioè per la loro capacità tecnica, tattica, fisica, di uscire da una situazione difficile. In sostanza a chi alzi la palla sul 24 pari. Chi si prende più campo in ricezione. Chi decide gli schemi. Chi da la sicurezza nel chiudere il punto. E anche in questo caso a seconda del momento questo titolo può passare da una persona all’altra del gruppo. Minore è la specializzazione lavorativa ( e di ruoli) all’interno del gruppo e minore è l’età più sarà probabile che sia una persona ben precisa. Viceversa quando c’è molta specializzazione ed anche età più mature questi “titolo” può viaggiare, a seconda delle situazioni e dai momenti, da una persona all’altra

Come per il leader formale ed informale anche in questo caso queste due tipologie possono fondersi nella stessa persona, lavorare insieme o in disaccordo.



Fonte: Addetto stampa Roma 7
icona Facebook icona Twitter icona Instagramicona Youtube


marchio di Qualità biennio 2018-2019

La polisportiva Roma7Volley si riconferma tra le prime società del Lazio ottenendo la certificazione argento del Marchio di Qualità Settore Giovanile per le stagioni 2017-2018/2018-2019

[]

anderlini network n. 24

[]
siamo a pagina 17

convenzioni

[]

sostienici e aiuti lo sport

[]

i numeri del sito

Ci avete visitato in
477428

sei il visitatore numero
107342


[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Informativa sulla privacy ex art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679
desideriamo informarLa che il Regolamento UE/2016/679 General Data Protection Regulation (G.D.P.R.), di immediata applicazione anche in Italia, in attesa dell’emanazione del Decreto previsto della Legge Comunitaria n. 163/2017 prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali.
La nostra associazione è impegnata a salvaguardare la privacy dei propri associati e/o tesserati; desideriamo che Lei sappia come raccogliamo, utilizziamo, condividiamo e conserviamo i dati che La riguardano.

Nella presente informativa sulla privacy, descriviamo il modo in cui l’associazione nella sua qualità di Titolare del trattamento, raccoglie, utilizza, condivide e conserva i tuoi dati personali in conformità al Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 (il Regolamento generale sulla protezione dei dati).

Ci riserviamo di modificare la presente Informativa sulla privacy. A seconda della natura della modifica, sarà informato in merito a tali cambiamenti mediante nostre comunicazioni scritte o attraverso il nostro sito web www.roma7volley.it

Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.
Ai sensi dell´articolo 13 del G.D.P.R., pertanto, Le fornisco le seguenti informazioni:
1. I dati personali (nome, cognome, data di nascita, residenza, mail, telefono) da Lei forniti verranno trattati per le seguenti finalità basate sul Suo consenso e sul legittimo interesse della scrivente associazione sportiva dilettantistica: inserimento nel libro dei soci e/o tesseramento per le Federazioni Sportive e/o gli Enti di Promozione Sportiva cui siamo affiliati, ogni altro utilizzo attinente ai suddetti rapporti associativi e di tesseramento sportivo e per adempiere ad obblighi di legge.
2. Base giuridica di tale operazione sono l’art. 36 c.c., la normativa fiscale relativa agli enti non commerciali, in particolare l’art. 148 del T.U.I.R. l’art. 4 del D.P.R. 633/72 e l’art. 90 della Legge 289/2002, nonché le norme del CONI e delle Federazioni Sportive e/o gli Enti di Promozione Sportiva relative al tesseramento e alla partecipazione alle attività organizzate da tali enti o con la loro partecipazione.
3. I legittimi interessi del titolare del trattamento perseguiti con tale attività sono una chiara e corretta applicazione delle disposizioni statutarie sull´ordinamento interno e l´amministrazione dell’associazione, la possibilità di usufruire delle agevolazioni fiscali spettanti all’associazione, la possibilità di partecipare alle attività organizzate dagli enti citati al precedente punto 1.
4. Il trattamento sarà effettuato con le seguenti modalità: su schede manuali, realizzate anche con l’ausilio di mezzi elettronici, conservate in luoghi chiusi, la cui chiave è detenuta dal Presidente e dagli incaricati dell’amministrazione, ovvero in maniera informatizzata, su un PC posto presso la sede dell´Associazione che è attrezzato adeguatamente contro i rischi informatici (firewall, antivirus, backup periodico dei dati); autorizzati ad accedere a tali dati sono il presidente e gli incaricati dell’amministrazione. Ai sensi dell’art. 4 n. 2 del G.D.P.R, il trattamento dei dati personali potrà consistere nella raccolta, registrazione, organizzazione, consultazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, cancellazione e distruzione dei dati.
5. I dati personali saranno conservati per tutto il tempo indispensabile per una corretta tenuta del libro dei soci e/o per procedere alle formalità richieste dalle Federazioni Sportive e/o gli Enti di Promozione Sportiva cui siamo affiliati e per adempiere ad obblighi di legge: tale termine è determinato dal codice civile, dalla normativa fiscale e dalle norme e regolamenti del CONI e delle Federazioni Sportive e/o gli Enti di Promozione Sportiva cui siamo affiliati. La verifica sulla obsolescenza dei dati oggetto di trattamento rispetto alle finalità per le quali sono stati raccolti e trattati viene effettuata periodicamente.
6. Il conferimento dei dati è obbligatorio per il raggiungimento delle finalità dello statuto dell’Associazione ed è quindi indispensabile per l’accoglimento della sua domanda di ammissione a socio e/o per il tesseramento presso i soggetti indicati al punto precedente; l´eventuale rifiuto a fornirli comporta l´impossibilità di accogliere la Sua domanda di iscrizione e/o tesseramento, non essendo in tale ipotesi possibile instaurare l’indicato rapporto associativo e/o di tesseramento presso gli enti cui l´Associazione è affiliata.
7. I dati anagrafici potranno essere comunicati esclusivamente al CONI, alla Federazione Sportiva ovvero agli Enti di Promozione Sportiva cui siamo affiliati e per adempiere ad obblighi di legge; tutti i dati non saranno comunicati ad altri soggetti, né saranno oggetto di diffusione.
8. Il trattamento non riguarderà dati personali rientranti nel novero dei dati "sensibili", vale a dire “i dati personali idonei a rivelare l´origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l´adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, nonché i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale”. I dati sanitari sono conservati a cura del medico sociale che provvede in proprio al loro trattamento.
9. Il titolare del trattamento è la Polisportiva Roma7Volley A.D. con sede in Roma, contattabile all’indirizzo mail roma7volley@libero.it
10. Il responsabile del trattamento è Simonetta Capogna, Presidente dell´Associazione, contattabile all’indirizzo mail roma7volley@libero.it.
11. In ogni momento Lei potrà esercitare i Suoi diritti di conoscere i dati che La riguardano, sapere come sono stati acquisiti, verificare se sono esatti, completi, aggiornati e ben custoditi, di ricevere i dati in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico, di revocare il consenso eventualmente prestato relativamente al trattamento dei Suoi dati in qualsiasi momento ed opporsi in tutto od in parte, all’utilizzo degli stessi come sanciti dagli artt. da 15 a 20 del G.D.P.R. Tali diritti possono essere esercitati attraverso specifica istanza da indirizzare tramite raccomandata – o PEC - al Titolare del trattamento.
12. Lei ha in diritto di revocare il consenso in qualsiasi momento senza pregiudicare la liceità del trattamento basata sul consenso prestato prima della revoca. Tale diritto potrà essere esercitato inviando la revoca del consenso all’indirizzo e-mail indicato nel precedente punto 10.
13. Lei ha il diritto di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali ovvero a alla diversa autorità di controllo che dovesse essere istituita dal Decreto previsto della Legge Comunitaria n. 163/2017
14. Non esiste alcun processo decisionale automatizzato, né alcuna attività di profilazione di cui all´articolo 22, paragrafi 1 e 4 del G.D.P.R.
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio